RSM Revisione e Organizzazione Contabile
Languages

Languages

Business Continuity and Disaster Recovery

Come RSM può aiutarti a prepararti ed a superare situazioni di crisi.

Pandemia. Attacco informatico. Fuoco. Alluvione. Uragano. Tornado.

Queste e altre calamità possono costringere la tua azienda a chiudere per giorni, settimane o mesi. Un Piano di Continuità Operativa (PCO) ed un Piano di Disaster Recovery (PDR) efficaci, tuttavia, possono aiutarti a mitigare i danni finanziari, tecnologici e fisici per rimetterti rapidamente in piedi.

Possiamo aiutarti a identificare e rimediare alle eventuali lacune del tuo piano attuale, creare un piano da zero, testare protocolli e procedure, formare i dipendenti e mantenere aggiornato il piano man mano che la tua organizzazione cambia nel tempo. In breve, possiamo aiutarti a evitare gli errori commessi da altre aziende durante lo sviluppo del PCO e PDR.

Il nostro approccio si basa su anni di esperienza nell’aiutare le aziende sia per prepararsi ad interruzioni impreviste sia per dimostrare prontezza e disponibilità verso i propri partner commerciali.

Il nostro approccio comprende cinque passaggi:

RSMs Business Continuity Planning Methodology

  1. Avvio del programma. Esaminiamo i protocolli ed i programmi esistenti, i ruoli e le responsabilità, i documenti, la gestione del piano ed il suo supporto esecutivo oltre che il piano di definizione delle priorità. Molte aziende, possono basarsi su un punto di partenza per poi sviluppare un piano più completo.
  2. Definizione dei requisiti. Valutiamo le minacce e gli sforzi di mitigazione; analizziamo i driver di impatto aziendale, gli obiettivi di ripristino (Recovery Point Objective - RPO) ed i tempi di ripristino (Recovery Time Objective - RTO); inoltre conduciamo un'analisi di impatto tecnico, comprensiva delle caratteristiche del sistema Informatico.
  3. Determinazione della strategia. A questo riguardo conduciamo un'analisi delle aree di miglioramento per allineare i requisiti di ripristino aziendale con le capacità attuali dell’azienda, in modo da trovare le migliori opzioni e soluzioni per rimediare a qualunque lacuna riscontrabile.
  4. Pianificare lo sviluppo, l'implementazione e la documentazione. In questa fase, sviluppiamo i piani di ripristino delle risorse tecnologiche (ad es. applicazioni, infrastruttura, documentazione, sequenza di ripristino e documentazione prioritaria), oltre che i piani di continuità operativa, piani di gestione degli incidenti e della crisi e le considerazioni di sicurezza (fallback plan).
  5. Gestione e test del programma. Il passaggio finale si concentra sullo sviluppo di processi ricorrenti e sostenibili per garantire che piani e processi documentati rimangano aggiornati e si allineino con gli obiettivi aziendali. I servizi includono esercizi di ripristino (sviluppo della formazione in loco e online) per la Direzione, il personale e la governance.

 

La metodologia a cinque fasi di RSM è progettata specificamente per massimizzare la nostra capacità di soddisfare le diverse esigenze di pianificazione della Continuità Operativa dei nostri clienti. Questo modello ci consente di sfruttare i processi e la documentazione esistenti, relativi ai piani di ripristino, per aiutare i nostri clienti ad espandere le loro capacità. Siamo in grado di supportare efficacemente tutti gli aspetti del tuo PCO ed il tuo PDR.

Il Piano di Continuità Operativa è frutto di un processo costante che deve essere aggiornato per riflettere i cambiamenti tecnologici e organizzativi. Un piano obsoleto, che si trova in un raccoglitore, su uno scaffale, è di scarsa utilità in caso di emergenza e potrebbe effettivamente apportare più danni che benefici se non riflette accuratamente i processi di ripristino o le strutture organizzative attuali.

Una domanda fondamentale da porsi

Le capacità dei tuoi sistemi informatici in ambito Disaster Recovery sono in linea con i requisiti identificati dalle tue unità aziendali? Ad esempio, se il reparto di produzione deve essere attivo e funzionante 24 ore dopo che si verifica un evento inaspettato, onde evitare sanzioni significative ai sensi di un contratto importante, il team IT deve essere in grado di soddisfare questo requisito.

Perchè RSM?

RSM ha aiutato molte aziende ed organizzazioni a sviluppare o migliorare i loro PCO e PDR. Conosciamo le principali pratiche e linee guida e abbiamo lavorato con clienti di varie industrie, sia regolamentate che non regolamentate, per prepararci a eventi imprevisti attraverso un'attenta pianificazione, test e formazione del personale. I nostri leader partecipano come membri attivi dei nostri engagement team, al fine di sfruttare la loro esperienza nel settore a vantaggio dei nostri clienti.

Accogliamo con piacere l'opportunità di conoscere le tue esigenze specifiche e di definire un approccio che si allinei al meglio ai tuoi obiettivi organizzativi e alla tua propensione al rischio.

Contattaci oggi per iniziare questa conversazione!

 

Fabrizio Bulgarelli – Partner RSM - Head of Risk Advisory Service (RAS) and IT Services

Author(s)

How can we help you?

Contact us by phone +39 02 8342 1490 or submit your questions, comments, or proposal requests.

Email us