Cultura, dialogo e trasparenza: la chiave per la fidelizzazione dei dipendenti

di Candice Eaton Gaul, Diversity and Inclusion Leader RSM International

Il 21 maggio come ogni anno si è celebrata la Giornata mondiale per la diversità culturale per il dialogo e lo sviluppo. Secondo le Nazioni Unite, "tre quarti dei principali conflitti del mondo hanno una dimensione culturale". Una statistica spaventosa sull'intolleranza culturale e un indicatore di come l'incomprensione o il travisamento delle differenze culturali costituisca una minaccia per la pace e la prosperità globale, ma ad oggi anche per le aziende e le loro persone. La cultura della diversità è, infatti, un contributo fondamentale e un fattore abilitante del successo aziendale e dello sviluppo sostenibile che, come tale, sta rapidamente diventando una questione globale di primo piano. Di conseguenza, la diversità culturale è comunemente riconosciuta da molte aziende come un elemento chiave delle loro strategie ambientali, sociali e di governance e di fidelizzazione dei dipendenti.

Lavorare per l'inclusione
Le aziende stanno lavorando per migliorare l’ambiente di lavoro riconoscendo e valorizzando le differenze culturali, promuovendo il rispetto reciproco e aprendo il dialogo tra le persone di diversa estrazione. Da tale apertura derivano numerosi vantaggi in termini di creatività e innovazione. Tutto ciò è più semplice da realizzare in un ambiente di lavoro remoto poiché i team diventano naturalmente più multiculturali e diversificati grazie al fatto che la posizione geografica diventa meno significativa.
La diversità culturale consente di riunire competenze ed esperienze diverse per una risoluzione dei problemi creativa e innovativa, che crea, a sua volta, soddisfazione dei dipendenti nel contribuire in modo significativo al miglioramento del proprio ambiente di lavoro, generando un senso di appartenenza che consente la sicurezza psicologica necessaria per poter esprimere idee alternative, e talvolta contraddittorie, che difficilmente si ottengono altrimenti.

Usare il dialogo come meccanismo per consentire la comprensione man mano che la diversità aumenta
Il dialogo è necessario per facilitare lo sviluppo dell'intelligenza culturale, un requisito fondamentale per i team multiculturali a cui sono richieste performance molto alte e uno strumento molto potente per costruire relazioni, affrontare l'incomprensione e la frustrazione e migliorare la produttività. L'uso del dialogo può essere una soluzione formale e informale che assicura una comunicazione mirata e continua. 
Il successo dei team che lavorano da remoto spesso dipende proprio dall’intelligenza culturale e da un'etica comune a tutti i membri del team. 
Nelson Mandela affermò: "Una delle cose più difficili non è cambiare la società, ma cambiare te stesso". Questo mese speciale offre a ciascuno di noi l'opportunità di comprendere la diversità che ci circonda e di conoscere meglio la nostra cultura e quella degli altri.
Una migliore comprensione della diversità è l’opportunità per costruire una tolleranza culturale attraverso il dialogo, elemento essenziale per la pace e lo sviluppo sostenibile che parte da ogni individuo.

How can we help you?

Contact us by phone +39 02 8342 1490 or submit your questions, comments, or proposal requests.

Email us