La Nuova Sabatini rifinanziata con 600 milioni di Euro e lo sportello riapre dal 2 luglio

Nell'edizione di Economy di settembre 2021 un interessante articolo di Laura De Lisa, Director RSM parla del rifinanziamento della Nuova Sabatini.

La Nuova Sabatini sostiene gli investimenti delle sole piccole e Medie Imprese (PMI) per l’acquisto, o acquisizione in leasing, di beni strumentali materiali (macchinari, impianti, beni strumentali d’impresa, attrezzature nuovi di fabbrica e hardware) o immateriali (software e tecnologie digitali) ad uso produttivo. In particolare, a fronte della concessione di un finanziamento ordinario (bancario o in leasing) per la realizzazione di un programma di investimento, il Ministero dello sviluppo economico concede un contributo in conto impianti parametrato agli interessi previsti dal finanziamento, arrivando a coprire fino al 3,575% il costo degli oneri finanziari:

  • per le domande già trasmesse, per consentire l’erogazione accelerata delle rimanenti quote di contributo in favore di tutti richiedenti, indipendentemente dalla data di presentazione della domanda e dall’importo del finanziamento.
  • Per le richieste successive alla data del 1° gennaio 2021 è prevista l’erogazione del contributo in unica quota, anziché sei tranche, a prescindere dall’importo del finanziamento/leasing ricevuto.

La divisione Funding & Business Development RSM assiste le imprese a orientarsi in questo contesto, aiutandole nell’individuazione di opportunità fiscali connesse alla trasformazione tecnologica e digitale delle imprese.

de_lisa_economy_settembre_001.pngde_lisa_economy_settembre_002.png

Clicca qui per scaricare l’articolo completo.