RSM Revisione e Organizzazione Contabile
Languages

Languages

Governance e compliance: 231/2001 ,262/2005

RSM assiste le aziende clienti e quindi i loro organi sociali, l’alta direzione e le funzioni operative, nella messa a punto di un efficace ed efficiente modello di corporate governance. Adottando le migliori pratiche internazionali (Co.SO Report, ISA, etc.), fornisce assistenza nell’identificazione e valutazione dei rischi aziendali, intesi come quegli eventi futuri in grado di influenzare in modo sia positivo che negativo il raggiungimento degli obiettivi dell’impresa, nel disegno dei processi e del modello di controllo.

A tal fine RSM mette a loro disposizione i suoi migliori esperti nei vari campi, quali organizzazione, change management, modelli di controllo, sistemi e tecnologie, business intelligence, I&CT security, gestione dei rischi, compliance, auditing, accounting.

Responsabilità amministrativa degli enti

Il Decreto Legislativo 8 giugno 2001 n. 231 ha introdotto la responsabilità amministrativa delle società per la mancata adozione di una serie di misure preventive che impediscono ai propri dipendenti di commettere reati nell'interesse delle aziende stesse. La responsabilità amministrativa a carico dell’ente sorga quando i reati vengono commessi da soggetti in posizione c.d. “apicale”.

Il Decreto prevede che le società elaborino un efficace modello di organizzazione, gestione e controllo in grado di prevenire la commissione dei reati contemplati dal Decreto stesso. L’esistenza di tale modello esonera la società da eventuali responsabilità ed evita l’applicazione di sanzioni pecuniarie e interdittive.

RSM, attraverso team specializzati, supporta le imprese nella revisione dei processi aziendali, con un approccio integrato rispetto all’insieme delle norme interne aziendali, al fine di assicurare una piena conformità alla legge, attraverso l’assistenza nell’identificazione e valutazione dei rischi di commissione dei reati presupposto e la messa a punto di un efficace modello di organizzazione, gestione e controllo. Assiste inoltre gli organismi di vigilanza e le funzioni di internal auditing per l’esecuzione di test of controls, e per ogni altro aspetto correlato alle responsabilità degli organi e del management.

Dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari

La Legge 262/2005, ha inserito nel Testo unico della Finanza (art. 154-bis) la figura del Dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili e societari (DP) e ha previsto che l’organo amministrativo delegato e il DP delle società emittenti strumenti quotati predispongano una specifica attestazione sul bilancio di esercizio, e sul bilancio consolidato di gruppo. L’attestazione deve essere resa secondo il modello stabilito dalla Consob. Questa norma, che estende al DP le disposizioni che regolano la responsabilità degli amministratori, obbliga le aziende ad assicurare un efficace modello di controllo (nella pratica definito modello 262).

RSM è in grado di assistere le imprese nella costruzione del modello GRC (acronimo di Governance, Risk and Compliance). Per raggiungere questo obiettivo sono di fatto interessati tutti i processi aziendali ed i sistemi di information technology.

RSM, attraverso i suoi specialisti IT è anche in grado di aiutare l’impresa nella messa a punto di un dashboard specifico al servizio del DP, che, attraverso (i) l’identificazione dei process e control owner, (ii) la messa a punto di un work flow delle attività alimentanti il bilancio, (iii) la documentazione dei controlli eseguiti e dei relativi esiti, possa offrire una visione globale (audit trail) e storica, delle attività che hanno consentito al DP e all’organo amministrativo delegato di attestare la correttezza del bilancio.

RSM può anche svolgere una attività di asseverazione del modello 262 adottato, per offrire un supporto che potrebbe risultare utile in casi di frodi o di azioni di responsabilità con l’intervento delle autorità e della magistratura.

How can we help you?

Contact us by phone +39 02 8342 1490 or submit your questions, comments, or proposal requests.

Email us